L'm-commerce in dettaglio: statistiche, tendenze e futuro del mobile commerce

CD3565 Article Header Generic Image 3 1124x298
Sono pronto per iniziare oppure ho già il mio negozio di e-commerce.
Prova BigCommerce
Ho delle domande e vorrei una consulenza da un esperto di e-commerce.

Se sei tra i 6,378 miliardi di possessori di uno smartphone, probabilmente già saprai il ruolo che questo svolge nella vita di tutti i giorni. 

La maggior parte di noi ha ormai lo smartphone sempre in tasca. Questo è particolarmente vero per Millennials e Generazione Zero. La mattina ci svegliamo e controlliamo le e-mail, i messaggi e le notizie del giorno. La sera, prima di dormire, usiamo il telefono per guardare i nostri programmi preferiti o scorrere i feed delle nostre pagine social. 

E durante il giorno continuiamo a utilizzarlo per svolgere anche le attività più semplici: pagare le bollette, controllare il meteo, ottenere indicazioni stradali ecc. 

Negli ultimi anni, però, i dispositivi mobili sono diventati anche un popolare mezzo per gli acquisti online, ed è qui che entra in gioco il mobile commerce.

Mobile commerce: di cosa si tratta?

Chiamato anche m-commerce, il mobile commerce comprende qualsiasi transazione finanziaria completata tramite un dispositivo mobile, come per esempio uno smartphone o un tablet. 

In pratica si tratta di un'evoluzione dell'e-commerce, che consente agli utenti di acquistare e vendere beni e servizi ovunque si trovino, semplicemente utilizzando un cellulare o un tablet.

Il mobile commerce, tuttavia, è molto di più.

Ha infatti anche dato vita a nuovi servizi e industrie, e ha agevolato la crescita di quelli già esistenti:

  • Trasferimenti monetari tramite mobile
  • Biglietti e carte d'imbarco elettronici
  • Acquisto e consegna di contenuti digitali
  • Banking da mobile
  • Pagamenti contactless e in-app
  • Servizi basati sulla geolocalizzazione
  • Marketing, coupon e carte fedeltà per mobile

Diversi tipi di mobile commerce

Sebbene l'm-commerce copra un'ampia varietà di transazioni, queste possono essere suddivise in 3 categorie:

1. Shopping da mobile

Questo è il più simile all'e-commerce, ma accessibile tramite iPhone o Android. Ora è possibile effettuare gli acquisti online tramite siti web ottimizzati per i dispositivi mobili, applicazioni dedicate e piattaforme di social media.

2. Mobile banking

Il mobile banking non è molto diverso dalla variante online. Alcune tipologie di transazioni, tuttavia, sono limitate sui dispositivi mobili. Il mobile banking richiede generalmente l'utilizzo di un'app dedicata, sebbene alcune banche stiano sperimentando con l'uso di chatbot e app di messaggistica.

3. Pagamenti da mobile

Le opzioni di pagamento da mobile sono così tante e diverse che abbiamo deciso di parlarne in dettaglio più avanti in questo articolo.

Come titolare d'impresa e utente di BigCommerce, il tuo interesse nel mobile commerce si concentrerà probabilmente su acquisti e pagamenti, cui dedicheremo il resto dell'articolo.

Vantaggi comuni del mobile commerce

Fino a poco tempo fa, creare applicazioni per mobile e passare a piattaforme mobile-friendly poteva essere un'opzione riservata alle grandi aziende, come Amazon e Walmart. Con la diminuzione dei costi legati al mobile, tuttavia, sempre più imprese sono in grado di sfruttarne i vantaggi. 

Quindi, non importa se la tua azienda è grande o piccola: continua a leggere per scoprire alcuni dei principali vantaggi del mobile commerce, e come può aiutarti nella crescita.

1. Esperienza generale del cliente ottimizzata

L'avvento dell'e-commerce aveva già rappresentato una svolta, nel nostro modo di fare acquisti. La possibilità di fare shopping dal computer, senza doversi recare fisicamente in negozio, ha dato ai clienti l'opportunità di accedere a una più ampia gamma di prodotti, di confrontare velocemente i prezzi e di acquistare comodamente dal divano di casa. 

E adesso, non hanno neanche bisogno del PC per fare tutte queste cose: basta il telefono che hanno in tasca. 

Inoltre, l'm-commerce dà accesso a delle funzionalità in più, rispetto all'e-commerce:

  • Mobilità: sebbene i laptop siano portatili, è alquanto improbabile che l'utente l'abbia sempre con sé. Considerando che la maggior parte delle persone non lascia casa senza lo smartphone, tuttavia, l'm-commerce rende lo shopping online ancora più conveniente.
  • Reperibilità: con l'abilità di inviare ai clienti delle notifiche push tramite SMS, i rivenditori online possono raggiungere più clienti anche mentre sono in giro. 
  • Geolocalizzazione: le app di m-commerce e i negozi online possono individuare la posizione degli utenti tramite le tecnologie GPS e il WiFi. Questo consente loro di inviare contenuti personalizzati e pertinenti sulla base della posizione.

2. Potenziale di crescita fenomenale

Sebbene il mobile commerce abbia già un'ampia base di utenti, la crescita del settore non accenna a rallentare. 

Nel 2021, si prevedeva che le vendite legate all'm-commerce avrebbero rappresentato il 6% delle vendite totali negli Stati Uniti. Entro il 2025, tuttavia, Statista stima che la percentuale salirà al 10%: una crescita di 7 punti percentuali dal 2018. 


3. Un'esperienza omnicanale autentica

Il commercio omnicanale si riferisce alla vendita sia in negozio che online tramite più canali (siti e-commerce, Amazon, eBay, Instagram ecc.), per creare un'esperienza fluida e fornire un messaggio coerente del brand indipendentemente dal punto di contatto.

È, tuttavia, ben più di questo: creare un'esperienza omnicanale significa raggiungere i clienti ovunque si trovino e facilitare loro l'acquisto.

I dispositivi mobili sono quindi il mezzo ideale, per il commercio omnicanale, poiché gli utenti hanno generalmente sempre lo smartphone a portata di mano.

4. Varietà nelle opzioni di pagamento

To make the buying process even easier, emerging mobile payment solutions have opened the door for a variety of payment options, such as Apple Pay, PayPal One-Touch, Visa Checkout and Amazon Pay.

Molti siti di e-commerce offrono ora funzionalità di checkout one-click, che consentono ai clienti di inserire i propri dati di pagamento una sola volta, per poi effettuare gli acquisti successivi con un solo clic.

Svantaggi del mobile commerce

1. Necessità costante di ottimizzazione

Sebbene l'm-commerce sia in ascesa, non dobbiamo dimenticare che il computer è ancora importante. In effetti, questo ha ancora dei vantaggi, rispetto al dispositivo mobile. 

Secondo Retail TouchPoints, il PC è associato a un tasso di conversione medio del 3,9%, più del doppio rispetto all'1,8% associato agli smartphone. 

Il motivo è probabilmente la differenza nelle dimensioni dello schermo, più che la mobilità. Infatti, i tablet registrano una conversione del 3,8%, mentre per i dispositivi con schermi più piccoli (per es. gli smart watch) la percentuale è di appena lo 0,1%.

I PC, inoltre, hanno un vantaggio sui dispositivi mobili anche in termini di valore medio degli ordini.  Secondo Statista, nel 2019, nonostante gli smartphone fossero associati al 64% delle visite globali legate agli acquisti, hanno generato soltanto il 46% delle entrate, stessa percentuale dei PC.



È quindi evidente che il mobile commerce ha bisogno di ottimizzazione. 

Poiché il comportamento dei consumatori è in continua evoluzione, dovrai stare al passo con le nuove tecnologie e applicazioni, in modo da assicurarti che il tuo negozio online non sia soltanto mobile-friendly, ma anche veloce, conveniente e facile da usare.

2. Varietà dei metodi di pagamento

Sebbene sia un vantaggio avere a disposizione tanti metodi diversi, purtroppo non tutte le piattaforme di pagamento e i portafogli digitali sono disponibili in tutte le aree geografiche. Inoltre, i clienti prediligono metodi specifici rispetto ad altri a seconda di dove si trovano. Questo rende la gestione di un'attività di vendita online su scala globale più difficile.

Potresti pensare che offrire opzioni di pagamento multiple semplifichi l'esperienza su mobile. A volte, però, il troppo stroppia. 

Uno studio del 2000 dimostra in effetti che una scelta troppo ampia può avere un effetto negativo sulle vendite e sul livello di soddisfazione del cliente.

Per questo, l'obiettivo è quello di capire quali sono le opzioni giuste per la tua attività e per le aree geografiche in cui essa opera. Potrebbe sembrare difficile, inizialmente, ma ti basterà raccogliere i dati relativi ai tuoi clienti per comprendere le loro preferenze e scegliere le soluzioni adeguate per il tuo caso specifico.

3. Confronto dei prezzi facilitato

Una delle insidie relative all'ottimizzazione del mobile è che consente ai clienti di confrontare ancora più velocemente i prezzi in una varietà di negozi. Con pochi clic, possono infatti scoprire quanto costa il tuo prodotto nel tuo negozio e in decine di altri. Spesso, la ricerca si protrae fino a quando il cliente non avrà individuato il prodotto migliore al prezzo migliore.

Come risolvere questo problema? Adottando la stessa strategia dei tuoi clienti, e studiando quindi la concorrenza. Monitorando eventuali diminuzioni o aumenti dei prezzi e dei costi di spedizione dei tuoi concorrenti, e reagendo prontamente.

4. Sicurezza del cliente

Secondo uno studio condotto da Forrester, il 30% degli utenti di smartphone afferma di non effettuare acquisti online dal proprio dispositivo mobile perché non si sente sicuro a utilizzare i servizi di pagamento correlati. Il 14% sostiene inoltre di aver paura che le informazioni relative al proprio telefono possano essere vendute a terzi. 

 


Per questo, quando i clienti autorizzano l'accesso ai propri dati tramite dispositivo mobile, le aziende e-commerce dovranno a maggior ragione proteggere queste informazioni e gestirle adeguatamente. 

Dovranno inoltre rispettare un numero ancora più ampio di normative ed essere trasparenti con i propri clienti sull'utilizzo e sulla condivisione dei loro dati.

Metodi di pagamento da mobile

Per fortuna, quando si parla di metodi di pagamento per l'm-commerce, la scelta è vastissima. 

Ma decidere quali opzioni offrire sul proprio sito e-commerce è ancora più importante, per il mobile, poiché i clienti cercano soluzioni veloci e convenienti. Ed è per questo che il checkout one-click sta diventando sempre più popolare.

Se puoi risparmiare ai clienti la fase noiosa di immissione dei dati personali e della carta di credito a ogni acquisto, vedrai un impatto positivo sulla conversione, sulle vendite e sulla ritenzione dei clienti.

Di seguito ti forniamo una breve panoramica sulle opzioni di pagamento online più comuni, affinché possa determinare qual è quella più adatta alla tua attività.

1. E-wallet (o portafogli digitali)

Con i portafogli digitali, i clienti possono memorizzare i dati della carta di credito o di debito, gli indirizzi di spedizione e altri dettagli di pagamento. Quindi, invece di doverli reinserire ogni volta che effettuano un acquisto, potranno passare subito al pagamento con pochi clic. 

US fashion brand Natori, for example, uses PayPal One-Touch for one-click checkout.

 




Questi sono alcuni tra i portafogli digitali più popolari attualmente sul mercato:

  • Apple Pay.
  • Google Pay.
  • Amazon Pay.
  • PayPal.
  • Samsung Pay.

2. Metodi di pagamento contactless

Per creare un'esperienza omnicanale ancora migliore, questi metodi di pagamento utilizzano i portafogli digitali per agevolare i pagamenti in negozio. 

Se il cliente ha già inserito i propri dati di pagamento in un portafoglio digitale come Apple Pay, Google Pay o Samsung Pay, può utilizzare l'e-wallet per pagare in un negozio fisico. Anziché usare la carta o i contanti, avrà quindi l'opportunità di posizionare lo smartphone vicino al terminale per convalidare e trasmettere il pagamento.

3. Metodi di pagamento a circuito chiuso

Proprio come i portafogli digitali, questi metodi consentono agli utenti di inserire i dati di pagamento una sola volta, invece che per ogni transazione. 

Tuttavia, questi sono collegati unicamente all'applicazione mobile di un singolo marchio. Queste opzioni consentono quindi ai clienti di caricare i soldi su un conto di pagamento o su una carta regalo, monitorare il saldo, ricaricare ed effettuare pagamenti sia online che in negozio. 

Questi sono alcuni tra i più noti metodi di pagamento per mobile a circuito chiuso:

  • Walmart Pay
  • Starbucks 
  • Taco Bell

Below you can see how Atlanta Light Bulbs utilizes this payment method, which helps speed up the payment process for customers and creates a more seamless shopping experience. 





4. Trasferimenti monetari

Anziché inviare soldi tramite applicazioni di mobile banking, gli utenti possono ora effettuare trasferimenti veloci e sicuri per mezzo di un'ampia scelta di piattaforme:

5. POS mobile

Un POS mobile è uno smartphone, un tablet o un altro lettore di carte mobile che funge da registratore di cassa, elaborando le transazioni da remoto. 

Poiché i lettori di carte sono portatili e relativamente economici, questa è un'opzione perfetta per le piccole imprese, che avranno bisogno semplicemente di un dispositivo mobile. Alcuni di questi sistemi possono inoltre integrarsi con una serie di piattaforme e-commerce. Ciò permette di sincronizzare automaticamente vendite e inventario tra il negozio online e quello fisico.

Se vuoi provare il POS mobile, ecco alcuni tra i sistemi più popolari: 

    L'impatto della velocità di caricamento della pagina sul mobile commerce

    Per i PC, la velocità di apertura della pagina è sempre stata tra i fattori alla base dell'assegnazione del ranking su Google. Una velocità maggiore aumenta le probabilità che anche il posizionamento sia migliore. 

    Tuttavia, con l'avvento dell'm-commerce, Google è di recente passata a un indicizzazione mobile-first. Ciò significa che i negozi online ottimizzati per i dispositivi mobili avranno un ranking organico superiore a quelli che non lo sono. 

    Ovviamente, la velocità di apertura della pagina non influisce soltanto sul posizionamento SEO. 

    Secondo uno studio di Google, le probabilità che un utente abbandoni subito il sito aumentano drasticamente ogni paio di secondi che si aggiungono al tempo di caricamento della pagina.


    Nuovi standard di riferimento per l'industria del mobile relativa alla velocità di apertura delle pagine 01 21


    Luckily, BigCommerce customers have Google AMP (Accelerated Mobile Pages) enabled so their sites and product catalogs load faster on a mobile device.

    Moreover, you need to consider how your images may be affecting your page speed. While you definitely want to display high-quality product images on your storefront, you also don’t want to risk increasing your page load time, especially if your customers are shopping on mobile devices.  To help find the happy medium between image quality and optimization, BigCommerce offers industry-leading image optimization solutions like Akamai image manager which render the appropriate version of the content in real-time.

    Scegliere tra un'app e un sito web per mobile

    Entro il 2020, eMarketer stima che gli adulti statunitensi passeranno, in media, oltre 4 ore su internet da dispositivo mobile. L'88% di quel tempo sarà speso all'interno di applicazioni specifiche, anziché su browser ottimizzati. Per non parlare del fatto che circa il 70% delle vendite vengono effettuate tramite applicazioni mobili di marca.


    Come mai? 

    Il motivo è che le applicazioni mobili danno ai commercianti un maggiore controllo sull'esperienza del cliente. 

    Anziché cercare su internet e confrontare prezzi e prodotti, il cliente ha scaricato e aperto intenzionalmente la tua applicazione. Di conseguenza, le applicazioni mobili tendono ad avere un tasso di conversione più elevato, rispetto ai siti web su browser mobili. 

    Inoltre, puoi ottimizzare l'app per i clienti più fedeli, utilizzando incentivi come promozioni e sconti offerti in esclusiva a chi fa acquisti tramite applicazione. 

    Come Instagram e Facebook sono canali destinati a una determinata categoria di utenti, l'app legata al tuo marchio può rivolgersi a clienti specifici che ricercano un'esperienza unica.

    I casi in cui il mobile commerce potrebbe non essere la scelta giusta

    E solo perché il mobile commerce sta crescendo in popolarità non significa che tu debba per forza cavalcarne l'onda. Per alcune attività online, l'm-commerce potrebbe non essere il mezzo più efficace.

    Ecco un paio di segnali che potrebbero indicare quanto affermato sopra:

    1. Mancanza di risorse per lo sviluppo

    Abbiamo già stabilito che il mobile commerce è molto diverso dall'e-commerce tradizionale. Pertanto, non è realistico aspettarsi che tutte le risorse e i talenti che impieghi per il secondo siano in grado di occuparsi anche del tuo negozio per mobile. 

    Per passare al mobile dovrai avere a disposizione i giusti talenti, che possano agevolare la transizione. L'm-commerce è un mercato sempre più competitivo. Dovrai quindi dotarti di un team di sviluppo interno o esterno cui assegnare i progetti per il mobile. Senza le giuste persone e risorse, potrebbe essere più difficile ottenere i risultati desiderati.

    2. I clienti cui ti rivolgi non utilizzano i dispositivi mobili

    Prima di iniziare a creare un sito per dispositivi mobili o un'applicazione per il tuo marchio, dovrai assicurarti che il tuo pubblico di riferimento sia effettivamente attivo sui dispositivi mobili. In caso contrario, rischieresti di sprecare tempo e risorse. 

    Al 2021, solo il 61% degli adulti di 65 anni e più possedevano uno smartphone negli Stati Uniti. Pertanto, se la tua attività si rivolge a persone appartenenti a questa fascia di età, il mobile commerce potrebbe non fare al caso tuo.

    Come sfruttare i vantaggi del mobile commerce

    Vuoi passare al mobile? 

    Ecco alcuni consigli e tendenze che possono aiutarti a effettuare il passaggio nel modo giusto.

    1. Dai la priorità a una piattaforma per il mobile commerce, invece di seguire le tendenze in termini di design

    It’s easy to get caught up in the latest design trends rather than optimizing your mobile site. Although responsive design does help make a mobile website more eye-catching, it doesn’t necessarily result in sales.  Luckily, BigCommerce offers a variety of mobile integrations and features — such as text marketing and automation, one-click checkout and a built-in mobile shopping cart — to help your customers have the best experience on their mobile device. 

    2. Affidati alle funzionalità commerciali dedicate ai social

    Considering 91% of social media users engage with social channels through their mobile devices and 80% of total time spent on social media occurs through mobile platforms, it’s no surprise that social commerce is on the rise.  Social commerce platforms such as Facebook Shop, Instagram Shopping and Pinterest Business are paving the way for a seamless buying experience, allowing mobile users to browse products and complete purchases without ever leaving the app.

    3. Il negozio fisico può servire come punto di ritiro

    Non dimenticare però il tuo negozio fisico. I migliori siti web per mobile commerce si inseriscono in una strategia omnicanale più ampia, volta a creare un'esperienza olistica su tutti i canali online e offline. 

    Nel 2019, Statista ha rilevato che molti clienti si affidano ai propri dispositivi mobili non soltanto per gli acquisti online, ma anche per le esperienze di shopping in negozio. 

    Un modo per collegare le due modalità è quello di offrire agli utenti l'opportunità di acquistare online e ritirare la merce in negozio. In questo modo, potranno scorrere i tuoi prodotti e completare l'acquisto comodamente da casa, senza dover però attendere diversi giorni per la consegna.

    4. Sfrutta i chatbot per mobile

    Secondo Insider Intelligence, nel 2019 la spesa globale associata alle vendite tramite chatbot era stimata a 2,8 miliardi di dollari. Entro il 2024, tuttavia, l'importo è destinato a raggiungere i 142 miliardi.

    Poiché gli acquirenti si aspettano un servizio clienti sempre attivo, i rivenditori online utilizzano sempre più di frequente i chatbot e gli assistenti virtuali per rispondere alle domande e fornire supporto al cliente nel momento in cui ne ha bisogno. 

    Oltre a favorire la comunicazione con i clienti, i chatbot ti consentiranno di concentrarti su altri aspetti della tua attività. 

    Farmer Boy Agriculture is one BigCommerce customer that utilizes chatbots to create a more engaging mobile experience. Right when you reach the homepage, you’ll find a chat box in the bottom corner where you can contact their customer support team at any time of day. 


    5. Costruisci un programma fedeltà in-app

    Uno studio condotto da Statista ha rivelato che i coupon e le offerte speciali sono l'incentivo numero uno per chi utilizza i dispositivi mobili per scaricare applicazioni commerciali. Al secondo posto, invece, si collocano i programmi fedeltà e a punti. 

    Ogni volta che un cliente effettua un acquisto, può guadagnare dei punti, che si sommano nel tempo e che possono essere utilizzati per ottenere, ad esempio, sconti sui prodotti o l'accesso anticipato a una nuova collezione. 

    Oltre a spingere i clienti a scaricare la tua applicazione, questi programmi li incentivano a tornare nel tuo negozio e a effettuare nuovi acquisti in futuro. 

    6. Utilizza la realtà aumentata per mobile

    Specie nell'ambito della pandemia di COVID-19, la realtà aumentata è diventata uno strumento potente che i rivenditori possono utilizzare per replicare le esperienze di persona online, specie nel campo della moda e della bellezza. 

    Con le tecnologie 3D e AR, gli acquirenti possono "provare" i capi di abbigliamento online prima ancora di toccarli con mano. Grazie alla realtà aumentata o virtuale, i "camerini digitali" rilevano la silhouette del cliente per fornirgli un'immagine che mostri chiaramente la compatibilità del capo in termini di taglia, vestibilità e stile. 

    Another great example is furniture brand Burrow, which uses augmented reality to help customers envision how their couches will fit in their homes. Through the Burrow at Home app, customers can take a photo of their living room, upload it in the app and place 3D models of Burrow’s couches in the photos to get a better idea of how a product will look in person.

    Il futuro dell'm-commerce.

    Inutile dire che il mobile commerce non è solo un trend, ma un fenomeno che è destinato a durare nel tempo. Man mano che gli smartphone diventano sempre più centrali nel modo in cui comunichiamo, raccogliamo informazioni e, ora, facciamo acquisti, il mobile commerce diventerà sempre meno un'opzione e sempre più un must, per i rivenditori online. 

    Ovviamente, l'm-commerce è solo un pezzo del puzzle. Ricorda che mantenere una strategia omnicanale efficace richiede che il tuo sito web per mobile o la tua applicazione si integrino facilmente con altri canali, anziché restare strumenti isolati. 

    Non dimenticare che il mobile commerce consiste nel raggiungere i clienti ovunque essi si trovino e nell'offrire loro un'esperienza conveniente e memorabile.

    Sfoglia più risorse

    Article thumbnail people device shopping cart analytics generic
    Articolo

    Le tendenze dell'e-commerce che stanno dando impulso alle vendite online

    Letto Articolo
    Article thumbnail page builder catalog transfer generic
    Articolo

    Progettazione base di siti per l'e-commerce: come posizionare il tuo negozio online per farlo crescere

    Need help sparking creativity for your ecommerce store? Get inspired by these 7 website design examples that use BigCommerce.

    Explore Designs
    Article thumbnail person working shopping cart analytics shipping bigcommerce 220418 132053
    Articolo

    Il futuro dell'e-commerce è fluido, esperienziale e senza confini

    Letto Articolo
    Custom card thumbnail person device payment domain shipping generic
    Articolo

    Comprendere i costi dell'e-commerce: come calcolare il costo totale di proprietà di un negozio online

    Letto Articolo