Come iniziare con il CPA Marketing (cost per action)? Scopri questo nuovo modello di affiliate marketing

Article header cpa marketing computer tech 1

Scegli la giusta piattaforma di e-commerce

Sono pronto per iniziare oppure ho già il mio negozio di e-commerce.
Prova BigCommerce
Ho delle domande e vorrei una consulenza da un esperto di e-commerce.

Vendere prodotti online consente alla tua attività di raggiungere virtualmente un pubblico illimitato. Tuttavia, rivolgersi ai giusti lead e trasformarli in clienti non è sempre facile. 

Il marketing CPA, acronimo di "cost per action", è un tipo di affiliate marketing utilizzato dalle imprese di qualsiasi dimensione per scalare le proprie attività pubblicitarie e raggiungere un pubblico più ampio.

Il tutto per mezzo di una partnership con un influencer, blogger o editore che promuova i prodotti in cambio di una commissione. L'affiliato riceve un compenso ogni volta che un cliente acquista un prodotto tramite i suoi sforzi di marketing. 

Per esempio, una recensione, un banner pubblicitario mostrato sul proprio sito o un video postato sui social per promuovere il prodotto dell'inserzionista.  

A differenza di altri tipi di digital marketing, come le campagne CPC (cost per click), dove l'inserzionista paga per pubblicizzare il marchio senza alcuna garanzia di vendita, con il marketing CPA paghi soltanto a vendita avvenuta. 

E se il cliente richiede un rimborso, puoi sempre recuperare il pagamento effettuato all'editore. 

Nell'ambito di questo accordo, quest'ultimo si assume rischi maggiori, rispetto all'inserzionista, perché il suo potenziale guadagno dipende dalla sua abilità di attrarre traffico e convertirlo in clienti paganti.

Il modello di marketing CPA

Il modello di marketing CPA è costituito da un editore (affiliato), un'azienda (inserzionista) e una rete CPA (una piattaforma che mette in comunicazione l'affiliato che vuole guadagnare una commissione promuovendo prodotti e le aziende che desiderano promuovere i propri articoli). 

Generalmente, gli inserzionisti utilizzano una rete CPA per trovare l'affiliato più adatto a pubblicizzare i propri prodotti. Di solito, si tratta di un editore o di un influencer che crea contenuti correlati e dispone già di un proprio seguito.  

Prendiamo ad esempio un blogger di viaggi che pubblica contenuti relativi al mondo della gastronomia tramite WordPress e uno sviluppatore informatico che decide di creare un'applicazione per dispositivi mobili che consente agli utenti di cercare e recensire i ristoranti, e che potrebbe essere interessante per il pubblico del blogger di cui sopra. 

La rete CPA contribuisce a creare una corrispondenza tra gli affiliati e gli inserzionisti interessati. In questo modo, gli influencer potranno supportare i prodotti che più apprezzano e guadagnare una commissione per ogni vendita. Dal canto loro, le aziende potranno raggiungere una base clienti cui altrimenti non avrebbero accesso.

L'affiliate marketing di tipo CPA utilizza i cookie del browser per tracciare le azioni dei clienti originate da un link affiliato o da una fonte di riferimento specifici, affinché l'inserzionista possa guadagnare una commissione per ogni vendita che contribuirà a generare.  

Affiliato o editore

Un affiliato è generalmente un influencer, un editore o un creatore di contenuti che gestisce un blog, un sito web o un marchio con un pubblico integrato. Gli affiliati collaborano con gli inserzionisti per indirizzare il traffico verso i siti e-commerce di questi ultimi. 

Azienda o inserzionista

Per azienda o inserzionista si intende generalmente un marchio che cerca di indirizzare traffico di qualità verso il proprio sito di e-commerce e di incrementare le vendite tramite la collaborazione con un affiliato pronto a promuovere i suoi prodotti. 

Rete CPA 

Una rete CPA fa da ponte tra inserzionista ed editore. Si tratta in genere di una società il cui scopo principale è quello di valutare gli editori qualificati e consentire agli inserzionisti di trovare i professionisti che hanno maggiori possibilità di aiutarli a generare vendite. 

Le reti CPA gestiscono inoltre le relazioni tra inserzionisti ed editori, e sono in genere responsabili della gestione dei pagamenti.

Le 3 categorie del marketing CPA

Per vendita

L'inserzionista corrisponde all'editore una percentuale del prezzo di vendita del prodotto ogni volta che un cliente acquista un articolo sotto la spinta delle sue strategie di marketing. L'affiliato riceve una commissione esclusivamente se la vendita va a buon fine. 

Pay per action

L'editore riceve una commissione ogni volta che un cliente compie un'azione specifica. Quando, ad esempio, visita il sito web dell'inserzionista e si iscrive alla sua newsletter, o se si registra per un periodo di prova. 

Pagamenti ricorrenti

Molti programmi affiliati prevedono il pagamento di una commissione una tantum per ogni acquisto effettuato dai clienti. Tuttavia, un modello di affiliazione con pagamenti ricorrenti garantisce all'editore di ricevere denaro anche ogni volta che il cliente effettua un acquisto ripetuto.

Terminologia della rete CPA

Per iniziare con l'affiliate marketing, dovrai prima di tutto acquisire familiarità con la terminologia di base e con le metriche essenziali, in modo da poter misurare il successo delle tue campagne.

Contratto di affiliazione: un accordo che stabilisce i termini del rapporto di affiliazione tra inserzionista ed editore. Il contratto specifica le responsabilità di ciascuna parte e l'entità della commissione che l'editore riceverà in caso di vendita (generalmente una percentuale fissa sul prezzo di vendita).

Above the fold: contenuti di una pagina web visibili senza bisogno di scrollare verso il basso. A scopi pubblicitari, questa è l'area più ambita (e costosa) per chi desidera fare promozione. 

Chargeback: la detrazione di una commissione legata a una vendita non andata a buon fine (per esempio, il prodotto è stato restituito o il cliente ha richiesto un rimborso). 

Commissione: la percentuale del prezzo di vendita di un prodotto che viene corrisposta all'affiliato ogni volta che contribuisce a trasformare un utente in cliente. 

Cookie: i cookie consentono agli inserzionisti, per ciascuna vendita, di assegnare il credito al giusto affiliato. Questi strumenti assegnano a ciascun visitatore un identificatore univoco e tracciano i movimenti effettuati sul sito, come per esempio i clic su un link affiliato.

Link contestuale: un link di testo posizionato all'interno di un sito affiliato che rimanda al sito web dell'inserzionista. 

Tasso di conversione: la percentuale di visitatori di un sito web che effettuano un acquisto, divisa per il traffico totale. 

CPA (cost per action): il costo della pubblicità diviso per il numero di azioni intraprese. Per esempio, se un'azienda spende 150 USD per una campagna, e quest'ultima genera 10 azioni, il CPA sarà di 15 USD. 

CPL (cost per lead): l'importo monetario necessario per generare un nuovo lead per il tuo team di vendita. Se per esempio spendi 1.000 USD per una campagna PPC che genera 10 lead, il CPL sarà di 100 USD. 

EPC (earnings per click): l'importo medio che guadagni ogni volta che qualcuno clicca su uno dei tuoi link affiliati. Si calcola dividendo i ricavi totali in un periodo "X" per il numero di clic nello stesso periodo. 

Pagina dell'offerta: la pagina web in cui avviene la conversione (il cliente esegue, cioè, l'azione richiesta).  

ROI (Return on investment): il profitto generato dalla campagna di affiliazione diviso per la spesa pubblicitaria e moltiplicato per 100.

Best practices nel marketing CPA

Per trarre il massimo dalla tua campagna di marketing CPA, dovrai trovare un affiliate manager con cui costruire un rapporto saldo. Scegliere l'offerta e la rete CPA giuste è inoltre essenziale per ottenere rendimenti elevati. 

Crea un rapporto solido con l'affiliate manager

Un affiliate manager supervisiona un programma di affiliazione per tuo conto. Si dedica alla ricerca dei partner in grado di rispondere alle tue esigenze e negozia gli accordi di affiliazione con gli editori. 

Trova un affiliate manager che ti aiuti a costruire una relazione positiva con i tuoi partner di affiliazione, affinché questi ultimi continuino a promuovere i tuoi prodotti. Alcuni affiliate manager offrono anche spunti creativi per aiutare i partner affiliati a creare contenuti più rilevanti. 

Evita reti poco sicure

In questo campo, le frodi si verificano quando un affiliato gonfia in modo artificiale le metriche (per esempio il numero di clic o i dati relativi al traffico) in modo da guadagnare commissioni più elevate. Gli affiliati malintenzionati si servono ad esempio di finestre pop-up, spam e bot per inondare un sito web di traffico. 

Alcuni, invece, si limitano a pubblicare contenuti di scarsa qualità che minano il tuo marchio, anziché supportarlo. Scegli una rete CPA di alta qualità, che garantisca un processo di selezione rigoroso degli editori e che offra servizi di prevenzione contro le frodi. 

Unisciti a una rete CPA

Se sei un principiante nel campo del marketing digitale, unirti a una rete CPA ti aiuta a scegliere un'offerta CPA e a iniziare a ricevere traffico con origine dai siti affiliati. Scegli una rete che offra una dashboard solida in grado di tracciare le metriche e le informazioni finanziarie essenziali. 

Altra cosa importante da procurarsi è una lista solida di offerte provenienti da una varietà di editori affidabili che operano nei verticali cui desideri rivolgerti.

Una buona rete CPA aggiorna le offerte regolarmente, quindi dovresti riuscire a trovare una lunga lista da cui selezionare l'offerta desiderata in qualsiasi momento. Alcune reti offrono anche elementi creativi come landing page, banner e testi pubblicitari consigliati, pronti a facilitarti nell'avvio di una campagna. 

Ti consigliamo poi di verificare il processo di selezione degli editori seguito dalla rete. Se la piattaforma è troppo permissiva, la qualità degli editori potrebbe risentirne. 

Implementa delle strategie di traffico

Ora che hai trovato un'offerta e hai effettuato l'iscrizione a una rete, devi indirizzare il traffico verso il tuo sito web. Tra i metodi più comuni, la SEO, l'e-mail marketing, le campagne PPC, gli annunci nativi, i Google ad e i social media. 

Marketing CPA e sistema di pagamento

Per impostare i pagamenti delle commissioni degli affiliati, dovrai scegliere un processore e una struttura di pagamento. Per esempio: intendi pagare gli affiliati anche per le vendite ricorrenti, per ciascuna azione o per ciascuna vendita? 

Molti processori di pagamento par marketing CPA offrono la protezione in caso di chargeback (una garanzia di rimborso nel caso in cui un cliente decida di rinunciare alla vendita) e di frode. Un processore di pagamento ti consente inoltre di monitorare e gestire le spese legate al marketing CPA da una singola dashboard.

I vantaggi del marketing CPA

Il marketing CPA funziona perché consente agli inserzionisti di accedere a un pubblico vasto, massimizzando al contempo il ROAS (Return on ad spend). 

Pubblicità integrata

Avviando una collaborazione con gli editori, puoi far conoscere i tuoi prodotti a un pubblico più ampio. I creatori di contenuti e gli influencer tendono ad avere un seguito che si fida di loro, quindi promuovere i tuoi prodotti sul loro sito aiuta a far conoscere il marchio e a creare una reputazione solida. 

ROI elevato

Il marketing CPA è conveniente perché paghi la commissione soltanto a vendita avvenuta, il che contribuisce a garantirti un ROI elevato. La commissione è generalmente un importo fisso o una percentuale del prezzo di vendita.

Basso rischio

Il marketing CPA è una forma di affiliate marketing a basso rischio, perché paghi solo in caso di conversione. In questo modo, tutti i referral che riceverai genereranno valore, e ridurrai sensibilmente la possibilità che un affiliato manometta i dati. 

Facilità di utilizzo

Una campagna di marketing CPA è facile da configurare. Ti basterà scegliere una rete CPA e un'offerta, e corrispondere un piccolo costo iniziale. Potrai quindi scegliere un affiliate manager che negozi per tuo conto gli accordi con gli affiliati e pagare le commissioni in automatico tramite il processore di pagamenti da te scelto.

Le migliori reti di affiliati CPA

Le reti di affiliazione CPA fungono da ponte tra gli inserzionisti e gli affiliati, consentendo la creazione di partnership vantaggiose per entrambe le parti. Le migliori reti CPA offrono migliaia di affiliati verificati, un'ampia lista di offerte tra cui scegliere, dei servizi di prevenzione delle frodi e delle dashboard personalizzabili tramite le quali monitorare le metriche delle campagne. 

MaxBounty.

MaxBounty è stata nominata rete CPA n. 1 nel 2021 da OfferVault, e annovera, tra i propri clienti, marchi noti come Apple, Microsoft e American Express. 

La piattaforma offre un'interfaccia che ti consente di accedere a report dettagliati e monitorare l'andamento delle campagne, in modo da ottimizzarne la performance. 

Panthera Network.

Specializzata in performance advertising, la Panthera Network offre accesso a migliaia di editori di alto livello ed e-mail marketer conformi al CAN SPAM Act. Gli affiliati utilizzano un'ampia varietà di mezzi pubblicitari. Tra questi, banner, e-mail, mobile ads, pop-up, motori di ricerca e social media.  

Panthera segue inoltre un rigoroso processo di selezione degli editori, in modo da ridurre al minimo il rischio di incorrere in frodi. 

Clickbooth (now Perform[cb])

Votata come rete CPA n. 1 al mondo per 6 anni consecutivi da mThink e come Top User Acquisition Company da Business of Apps, Perform[cb] rappresenta l'ultima fermata per chi cerca una soluzione per la propria strategia di marketing CPA. Nata col nome di Clickbooth nel 2002, Perform[cb] rivendica gli standard più alti del settore in termini di conformità e protezione del marchio. 

PeerFly.

PeerFly ha al suo attivo oltre 2.000 offerte in tempo reale tra cui scegliere in qualsiasi momento, e non addebita alcuna tariffa mensile. Secondo il sito web, PeerFly collabora con oltre 75.000 editori attivi sparsi in 165 paesi, e lavora con marchi come Uber, Target, Fiverr e McAfee. 

A differenza di altre reti di affiliazione, il software viene creato su misura per ciascun inserzionista, che potrà quindi aggiungere tutte le funzionalità che desidera. Nonostante sia nata nel 2009, PeerFly ha preferito contenere le proprie dimensioni nel tempo. Pertanto, ciascun inserzionista avrà a disposizione un rappresentante dedicato, pronto a occuparsi del suo account su base giornaliera. 

W4.

W4 gestisce campagne CPA, CPC e CPM in collaborazione con editori qualificati. La società testa le campagne internamente per garantirne la performance e il rendimento, fornendo al contempo le funzioni di monitoraggio e reporting necessarie per gli utenti. 

Admitad.

Admitad vanta una rete di oltre 30.000 inserzionisti. Molti gli spazi pubblicitari offerti, dai social media ai canali YouTube, dai vari strumenti di messaggistica ai programmi di cashback e fedeltà. Grazie al sistema di tracciamento degli ordini potrai inoltre ottenere report dettagliati.

La piattaforma offre una funzione di deduplicazione che ti permette di filtrare gli ordini provenienti da altre fonti a pagamento. In questo modo non rischi di pagare due volte per lo stesso lead. Nel 2020 sono stati oltre 162 milioni gli ordini effettuati tramite Admitad, secondo il sito web.

L'ultima parola

Il marketing CPA è una forma di affiliate marketing conveniente e a ROI elevato che consente alle aziende di raggiungere un pubblico di nicchia tramite la collaborazione con editori e influencer con lo scopo di guadagnare online.

Per cominciare, ti basterà unirti a una rete CPA e iniziare a collaborare con un affiliate manager, che ti abbinerà a editori qualificati. Scegliere la giusta rete CPA è essenziale per raggiungere conversioni ed ROI elevati per mezzo del marketing CPA.

Domande frequenti sul marketing CPA

Cosa significa CPA, nel marketing?

CPA sta per "cost per action", e si riferisce alla commissione che un inserzionista paga ogni volta che un nuovo lead svolge una determinata azione (per es. acquista un articolo o si iscrive a una newsletter) attribuibile alla campagna promozionale gestita da un affiliato.

Quanto posso guadagnare con il marketing CPA?

Gli affiliati guadagnano una commissione per ogni azione intrapresa da un lead e originata dai propri sforzi di marketing. Gli inserzionisti, invece, guadagnano soldi dalle vendite generate tramite i link di affiliazione.

È davvero possibile guadagnare col marketing CPA?

Il marketing CPA consente agli inserzionisti di raggiungere un pubblico cui non avrebbero altrimenti accesso (per es. i lettori di una pubblicazione di nicchia) e di aumentare quindi la discoverability dei propri prodotti. Questo porta a un aumento in termini di vendite per l'inserzionista.

Visualizza altro
Qual è il migliore metodo di marketing CPA?

Il metodo migliore è quello che lega le commissioni alle vendite. Sebbene sia possibile scegliere di pagare gli affiliati per qualsiasi azione intrapresa dai visitatori del sito (per esempio, la compilazione di un modulo, il download di un white paper o la registrazione a una newsletter), questo metodo non garantisce la vendita.

Sfoglia più risorse

Custom card thumbnail storefront design product sunglasses generic
Articolo

E-commerce

Scopri come si è evoluto l'e-commerce negli anni e che direzione prenderà in futuro.

SCOPRI Altro
Article thumbnail affiliate marketing social bigcommerce
Articolo

Affiliate marketing per e-commerce

Letto Altro
Custom card thumbnail people mobile device generic
Articolo

Tipi di modelli di business per l'e-commerce: opzioni tradizionali e innovative da tenere in considerazione

Letto Altro
Article blog thumbnail generic seo store 1
Articolo

Come scegliere la piattaforma e-commerce più adatta alla tua attività

Letto Articolo