1528 Cd Cs Article Laptop Hero 977X605

Fastfix si attrezza con strumenti di e-commerce per costruire il proprio business


15 %29 %85 %
di aumento degli ordini via internetdi aumento del tasso di conversione degli annuncidi diminuzione della spesa per Google Adwords



Confronto tra le metriche di giugno-agosto 2019 (pre-BigCommerce) e giugno-agosto 2020 (post-BigCommerce), fornite da Fastfix.*


Adattarsi al mercato

Fastfix conosce bene i professionisti della carpenteria e del fai-da-te del Regno Unito. In 30 anni, l'azienda ha assistito a molti cambiamenti, riuscendo sempre ad adattarvisi. 

Mentre una volta faceva affari dal banco commerciale di un magazzino, ora Fastfix è prevalentemente un'attività online che fornisce utensili e accessori originali Makita in tutto il Regno Unito.

Fare affari solo online significa aver bisogno di una piattaforma di e-commerce collaudata, aperta e flessibile abbastanza da permettere all'azienda di continuare a vendere, monitorare e consegnare gli ordini in modo da soddisfare le aspettative dei clienti.

La fine di una cosa è l'inizio di un'altra

Come riferito a BigCommerce da Lee Hackett, responsabile di e-commerce e marketing di Fastfix.

Abbiamo iniziato a pensare di cambiare piattaforma quando Magento ha annunciato l'interruzione del supporto per Magento 1: ci siamo trovati costretti a esaminare più da vicino la nostra piattaforma e non abbiamo più potuto negare l'evidenza.

Avevamo sempre più problemi e sapevamo di dover migliorare i nostri processi. Il back-office era ormai obsoleto, poco maneggevole e con parecchie cose da inserire più volte perché i sistemi non comunicavano tra loro.

Una delle cose che più ci interessavano era un sistema che potesse gettare le basi per un'evoluzione futura e riuscire a sfruttare ulteriormente la tecnologia per modernizzarci e renderci più veloci.

“Una delle cose che più ci interessavano era un sistema che potesse gettare le basi per un'evoluzione futura e riuscire a sfruttare ulteriormente la tecnologia per modernizzarci e renderci più veloci”. Lee Hackett, responsabile di e-commerce e marketing di Fastfix

Valutare la soluzione giusta

Come riferito a BigCommerce da Lee Hackett, responsabile di e-commerce e marketing di Fastfix.

Ad essere onesti, abbiamo esaminato quasi tutto quello che c'era sul mercato. Ovviamente, abbiamo pensato subito a Magento 2 perché usavamo già Magento 1. Oltre a quello, abbiamo valutato anche WooCommerce e, in particolare, Shopify.

Il costo è stato uno dei principali fattori che ci ha convinto a scartare Magento 2. Inoltre, ci è sembrata una piattaforma molto chiusa. Volevamo un approccio più aperto e pratico, che ci permettesse effettivamente di lavorare con il software e aggiungere elementi alla piattaforma. Per come è configurato Magento, bisogna avere uno sviluppatore per tutto, cosa che diventa costosa. E con Magento è una spesa da sostenere subito, per cui si finisce per pagare prima ancora di avere in mano qualcosa che possa funzionare e garantire un ritorno sull'investimento. La piattaforma è bloccata, per cui bisogna sborsare fior di soldi per qualsiasi modifica.

A nostro modo di vedere, BigCommerce aveva molte più funzionalità incluse nel pacchetto standard, mentre Shopify sembrava fantastico in apparenza, ma ha parecchi costi nascosti e app con canoni mensili. Personalmente, stavamo cercando di evitare app con pagamenti mensili. Volevamo un costo prestabilito, che ci consentisse di sapere cosa avremmo pagato ogni mese, e BigCommerce ci ha offerto esattamente quello. Il suo è un modello perfetto, in cui ogni mese si paga un tot in cambio di un ottimo rendimento. Ecco perché, tra le altre cose, abbiamo optato per BigCommerce.

Volevamo un costo prestabilito, che ci consentisse di sapere cosa avremmo pagato ogni mese, e BigCommerce ci ha offerto esattamente quello. Il suo è un modello perfetto, in cui ogni mese si paga un tot in cambio di un ottimo rendimento”.Lee Hackett, responsabile di e-commerce e marketing di Fastfix
Lo ripeto: la nostra precedente piattaforma era molto costosa da usare e ci creava un sacco di problemi. Abbiamo BigCommerce solo da un paio di mesi e tutta l'azienda si chiede perché non ci abbiamo pensato prima.Lee Hackett, responsabile di e-commerce e marketing di Fastfix.
1528 Cd Cs Article Tablet Secondary 759X535 1

Scegliere il vincitore

Come riferito a BigCommerce da Lee Hackett, responsabile di e-commerce e marketing di Fastfix.

Dal lancio su BigCommerce nel maggio 2020, la piattaforma ci ha permesso di avere un approccio più moderno alla nostra attività online. Sentiamo di avere di nuovo il sito sotto controllo, invece di dover ubbidire a sviluppatori dai costi esorbitanti. Nel complesso, sembra quasi di essere tornati alla vita, mentre il nostro software precedente era un po' una condanna.

Lo ripeto: la nostra precedente piattaforma era molto costosa da usare e ci creava un sacco di problemi. Abbiamo BigCommerce solo da un paio di mesi e tutta l'azienda si chiede perché non ci abbiamo pensato prima.

A luglio, abbiamo stabilito quattro diversi record aziendali sul numero di ordini registrati in un solo giorno. Il precedente record era rimasto invariato per due anni. Batterlo quattro volte in un mese è stato straordinario.


La ciliegina sulla torta: soluzioni di terzi comprovate

Come riferito a BigCommerce da Lee Hackett, responsabile di e-commerce e marketing di Fastfix.

Uno degli aiuti principali che ci ha dato è stata la possibilità di integrarci con Tradebox e far sì che tutti gli ordini vengano inseriti automaticamente negli account Sage. Prima trascorrevamo diverse ore al giorno solo su quello, oltre a commettere molti più errori perché tutto si svolgeva manualmente.

Oltre a Tradebox, usiamo anche Print Out Designer, che si occupa delle nostre e-mail, della carta intestata e del processo di stampa automatica; Shiptheory per l'integrazione con DPD, il nostro corriere, per la stampa delle etichette per pacchi; Rewind per backup e sicurezza.

Poi c'è l'agenzia di design, Frooition. Loro sono il collante che ha unito tutto insieme: hanno risposto a tutte le domande e fornito tutta la tecnologia e le componenti personalizzate che ci servivano per portare a termine il nostro progetto. Le loro conoscenze, la pazienza che hanno avuto e il modo in cui ci hanno spiegato come avrebbero potuto aiutarci a personalizzare BigCommerce per fare ciò che volevamo che facesse sono davvero eccezionali.

Hanno fatto molto più del dovuto innumerevoli volte pur di aiutarci a risolvere un problema, proponendo ogni volta soluzioni sempre migliori. Spesso mi sentivo come se stessi parlando con un buon amico, che è il modo in cui preferisco lavorare. Ho apprezzato il fatto che fossero sempre a disposizione, pronti a prendere in mano il telefono per rispondere alle domande e trovare soluzioni.

Qualunque cosa ci sia da fare, loro la fanno. Per fare un esempio, una delle funzionalità che dovevamo inserire su BigCommerce non era abbastanza standard per la piattaforma. BigCommerce ha avuto un'idea che avrebbe funzionato e Frooition ha fatto in modo di trasformarla in realtà. Insieme, abbiamo ottenuto la soluzione che volevamo.

Guardare al futuro

Come riferito a BigCommerce da Lee Hackett, responsabile di e-commerce e marketing di Fastfix.

Da un punto di vista personale e sentimentale, avevamo un sogno, una visione ben precisa per il nostro sito. Ce l'abbiamo da cinque anni, ma con Magento ci era stato impossibile ottenerla. Grazie a BigCommerce e Frooition, invece, siamo riusciti a realizzare esattamente ciò che volevamo, tutto in brevissimo tempo. Per diventare realtà, il nostro primo progetto Magento ha richiesto quasi due anni. Con BigCommerce ci abbiamo messo appena cinque mesi.

Sebbene il COVID abbia rallentato un po' le cose, il rendimento complessivo dell'azienda è aumentato. Spendiamo l'85 % in meno in pubblicità su Google. Certo, non tutto questo successo può essere attribuito a BigCommerce, ma è comunque parte di una ricetta efficace.

In futuro, i miglioramenti più significativi da apportare saranno nel back-office. Nei prossimi 12 mesi Fastfix farà affidamento sul nuovo negozio online, senza modificarlo ulteriormente intanto che lavoriamo per modernizzare i processi di back-office. Ora che abbiamo una piattaforma così robusta e versatile, ce lo possiamo permettere.


Ulteriori informazioni su questi argomenti

Altre storie di successo