1893 Cd Woodland Hills Wine Company Case Study Laptop Mt1

California Wine Company brinda al successo con BigCommerce


387%190%82% e 109%
di aumento del tasso di conversione nelle ricerche organichedi aumento delle entrate generate dalle ricerche organichedi aumento rispettivamente delle entrate e del tasso di conversione generati da tutte le fonti di traffico



Confronto tra le metriche del periodo 1° lug. – 30 sett. 2019 (prima di BigCommerce) al 1° lug. – 30 sett. 2020 (dopo BigCommerce).


Woodland Hills Wine Company, annata 1998

Woodland Hills Wine Company ha avviato l'attività nel 1978 come piccola azienda a conduzione familiare con il nome di Northridge Hills Liquor. La transizione verso il vino è iniziata quando il fondatore, Paul Smith, ha notato che il mercato del vino californiano stava iniziando a crescere. Deciso a battere il ferro finché era caldo, Paul ha preso contatti con i proprietari di aziende vinicole in tutta la California. 

I suoi sforzi hanno dato i loro frutti: sfruttando queste relazioni, Paul ha potuto accedere ad alcune delle più grandi allocazioni vinicole del paese. Dal momento che i vigneti possono produrre una quantità limitata di vino ogni anno, questa è stata una grande vittoria per l'azienda.

Nel 1991, quando l'azienda operava ancora con il nome di Northridge Hills Liquor, un grave terremoto ha colpito e devastato completamente l'area. L'edificio è stato distrutto, così come la maggior parte dell'inventario del negozio. Tuttavia, questa battuta d'arresto si è rivelata il trampolino verso un futuro più luminoso. Paul è stato costretto a cercare nuovi clienti fuori dalla zona e ha iniziato a pubblicizzare, vendere e spedire vino in tutto il paese.

Man mano che Paul ampliava il raggio, l'azienda cresceva. Nel 1998, il negozio si è trasferito nella sua attuale sede a Woodland Hills, in California. Il nuovo spazio ha dato alla società, ribattezzata Woodland Hills Wine Company, una superficie di lavoro quattro volte maggiore di quella precedente. E la crescita non si è fermata lì. Woodland Hills Wine Company si è ampliata a livello internazionale, importando vini da luoghi come Francia, Italia e Germania. Il vino proveniente da alcuni di questi luoghi, come la località francese Domaine de la Romanée-Conti in Borgogna, si vende facilmente per cifre dai 3.000 ai 15.000 dollari a bottiglia.

Botte buona fa buon vino: la ricerca della soluzione giusta

Come raccontato a BigCommerce da Jon Morgan, IT Project Manager, Woodland Hills Wine Company.

La nostra specialità sono i vini da collezione. Questa è davvero la nostra nicchia. Per quanto sembri folle, la richiesta per le bottiglie di vino da 3.000 dollari è superiore alle bottiglie disponibili. I nostri clienti hanno certe aspettative sulla qualità che offriamo, e il nostro sito web si sta dimostrando parte di questa esperienza.

Prima di BigCommerce avevamo realizzato il nostro sito web sulla piattaforma AspdotNetStoreFront, e ancora prima su Infinity by Intershop. Il nostro primo sito era una soluzione fai-da-te, quindi ne abbiamo viste di tutti i colori. Passare dalle soluzioni precedenti a BigCommerce è stato come attraversare delle relazioni sbagliate e infine trovare "quella giusta". 

Ci ha attratto l'idea di liberarci degli oneri della conformità PCI, della manutenzione e degli aggiornamenti del software, delegandoli alla soluzione SaaS di BigCommerce. Nel corso degli anni, abbiamo avuto difficoltà con il tempo e le spese necessari a mantenere la conformità PCI. Passare a BigCommerce ci ha dato più tempo per concentrarci su ciò che facciamo meglio, ovvero vendere vino.

Cercavamo qualcosa che ci offrisse la conformità agli standard PCI, nonché funzionalità e personalizzazioni specifiche del settore e del marchio non disponibili su altre piattaforme. Sapevamo che avremmo avuto bisogno di una piattaforma abbastanza flessibile da consentirci di apportare tali modifiche.

Personalmente, stavo davvero spingendo per i vantaggi logistici di una soluzione SaaS. Volevo che fosse qualcun altro a ospitare e gestire i server e la piattaforma, come anche gli aggiornamenti e le integrazioni di pagamento. Tuttavia, volevo mantenere un alto livello di controllo tramite JavaScript, HTML o un'API.

Questi erano i nostri requisiti chiave. Un parametro dopo l'altro, ci siamo resi conto che BigCommerce era l'opzione migliore per quello che stavamo cercando. Abbiamo visto cosa potevamo fare con il framework Stencil e abbiamo creduto che fosse adatto alle nostre esigenze.

Abbiamo anche esaminato Shopify Plus e Magento Enterprise, ma presto abbiamo scartato entrambe le opzioni. Magento ha una struttura di database completamente contraria all'ambiente del nostro Microsoft SQL Server. Quando abbiamo iniziato a esaminare l'API e l'integrazione, abbiamo scoperto che era poco maneggevole e ci è sembrato troppo complesso. Abbiamo parlato con un certo numero di utenti Magento precedenti ed esistenti, che si sono detti molto frustrati sia per la manutenzione della piattaforma che per i suoi limiti. Sembrava che servisse una laurea in Magento solo per le funzionalità di base.

Un altro motivo importante per cui Magento è stato scartato è l'assistenza prodotto carente (se non nulla). Questo è stato davvero uno dei motivi principali per cui sono stato così fortemente orientato su BigCommerce: la profondità dei team e il numero di team coinvolti, dai solution architect ai team di vendita, dagli ingegneri di vendita ai team di implementazione e project management. Questo è stato un aspetto cruciale perché in passato abbiamo lavorato con aziende in cui il supporto era assente, ed è così importante averlo.

Shopify è stato scartato semplicemente perché il back-end era abbastanza limitato. Ci è sembrato che fosse stato progettato per la massima semplicità. Sembrava che fosse pensato per qualcuno che non aveva molti requisiti o che voleva una soluzione pronta per gestire il proprio sito. A noi serviva una soluzione più sofisticata.

"Ci ha attratto l'idea di liberarci degli oneri della conformità PCI, della manutenzione e degli aggiornamenti del software, delegandoli alla soluzione SaaS di BigCommerce."Jon Morgan, IT Project Manager, Woodland Hills Wine Company

"Personalmente, stavo davvero spingendo per i vantaggi logistici di una soluzione SaaS. Volevo che fosse qualcun altro a ospitare e gestire i server e la piattaforma, come anche gli aggiornamenti e le integrazioni di pagamento. Tuttavia, volevo mantenere un alto livello di controllo tramite JavaScript, HTML o un'API."Jon Morgan, IT Project Manager, Woodland Hills Wine Company

Personalizzazione con i Servizi

Come raccontato a BigCommerce da Jon Morgan, IT Project Manager, Woodland Hills Wine Company.

Patrick è stato il nostro BigCommerce Solutions Architect ed è stato una risorsa incredibile per il nostro progetto. Aveva una risposta o una soluzione pronta per tutto ciò che gli chiedevamo. C'erano cose non documentate che volevamo fare con l'API che sembravano semplicemente impossibili. A volte abbiamo avuto qualche difficoltà a seguire la documentazione per l'API. Patrick è sempre stato veloce a intervenire, fornendo istruzioni chiare su come raggiungere gli obiettivi e massimizzare l'efficienza dei nostri sforzi.

È anche intervenuto per aiutarci a sviluppare l'applicazione per una soluzione di pagamento personalizzata. È lui che ci ha guidato attraverso il processo. Ci sono state un paio di volte in cui da parte nostra abbiamo incontrato dei problemi perché qualcosa non funzionava correttamente. Patrick puntualmente interveniva e diceva: "Questo è il problema, ed ecco come lo risolviamo". Se non aveva una risposta, andava a cercarla e tornava da noi con una soluzione di alto livello, dettagliata e approfondita su come raggiungere ciò di cui avevamo bisogno.

Questo è stato davvero uno dei motivi principali per cui sono stato così fortemente orientato su BigCommerce: la profondità dei team e il numero di team coinvolti, dai solution architect ai team di vendita, dagli ingegneri di vendita ai team di implementazione e project management.Jon Morgan, IT Project Manager, Woodland Hills Wine Company
1893 Cd Woodland Hills Wine Company Case Study Tablet Mt1

Personalizzazione con API

Come raccontato a BigCommerce da Jon Morgan, IT Project Manager, Woodland Hills Wine Company.

Le API di BigCommerce ci stanno aiutando a fare davvero molto, dalla gestione dell'inventario agli aggiornamenti dei prodotti e dei clienti. Siamo in grado di scaricare ordini e inviare spedizioni. Di recente abbiamo completato la sincronizzazione dei buoni regalo tra i sistemi. Per la prima volta in assoluto abbiamo un sistema in cui, se si compra un buono regalo online, può essere riscattato in negozio. Se si acquista un buono regalo in negozio, possiamo crearlo in BigCommerce e può essere riscattato sul sito. Ora i sistemi sono sincronizzati. Utilizziamo le API da parecchio e mi aspetto che continueremo ad espanderci in questo senso.

Poi ci sono casi in cui un cliente ordina del vino, ma ci chiede di conservarglielo per una data futura. Avevamo bisogno di una soluzione che ci consentisse di addebitare una transazione sulla stessa carta di credito utilizzata dal cliente per l'ordine originario. Con l'aiuto di Patrick, abbiamo creato un programma che consente ai nostri team di elaborazione degli ordini di addebitare ulteriori pagamenti su una carta di credito precedentemente utilizzata su BigCommerce. Questa è una di quelle cose che solo BigCommerce poteva permetterci di realizzare.


Personalizzazione con App

Come raccontato a BigCommerce da Jon Morgan, IT Project Manager, Woodland Hills Wine Company.

Le app che preferiamo? La numero uno in assoluto è Mailchimp. L'integrazione con Mailchimp è perfetta per noi e ci stiamo trovando molto bene. Oltre a ciò, stiamo attualmente analizzando come utilizzare Mandrill di Mailchimp per le e-mail transazionali e per generare automaticamente e-mail di nuovi arrivi ed e-mail basate sui dati all'interno di BigCommerce.

Al secondo posto c'è senza dubbio ShipperHQ. Ci aspettavamo di spendere da 20.000 a 30.000 dollari per costruire noi stessi un motore di spedizione, ma ShipperHQ ha eliminato questa esigenza. Non pensavo fosse possibile che un programma software non scritto da noi riuscisse a gestire la nostra lista infinita di requisiti, ma così è stato.

Elfsight è stato davvero fantastico, ne sono entusiasta. Abbiamo acquistato il pacchetto completo, perciò abbiamo tutte le loro app e le utilizziamo per le mappe, i moduli di contatto e i messaggi popup. Non abbiamo ancora visto tutto ciò di cui è capace, ma Elfsight è una soluzione fantastica che vale ogni centesimo.

Poi naturalmente Google Analytics, perché l'integrazione con BigCommerce è davvero ben fatta. Per ogni piattaforma che abbiamo usato in precedenza, abbiamo dovuto creare da soli tutte le integrazioni di analisi con Google. Ora, ci basta inserire alcune informazioni e BigCommerce se ne occupa per noi. Entro in Google Analytics e riesco a vedere dati più dettagliati che su qualsiasi altra piattaforma.

"Le API di BigCommerce ci stanno aiutando a fare davvero molto, dalla gestione dell'inventario agli aggiornamenti dei prodotti e dei clienti. Siamo in grado di scaricare ordini e inviare spedizioni."Jon Morgan, IT Project Manager, Woodland Hills Wine Company.

Trepidazione per il futuro

Come raccontato a BigCommerce da Jon Morgan, IT Project Manager, Woodland Hills Wine Company.

L'industria vitivinicola continua ad evolversi, e Woodland Hills deve fare lo stesso se intende attirare i compratori e i venditori giusti. BigCommerce è un elemento importante di questa evoluzione perché ci offre una maggiore scalabilità e straordinari miglioramenti delle prestazioni, oltre a nuovi strumenti e funzionalità, attraverso i quali aumentare la nostra base clienti e il volume delle vendite.

A breve termine, cercheremo di evolvere la nostra attività implementando un programma fedeltà e vedendo come possiamo utilizzare ShipperHQ per attingere al mercato internazionale della vendita di vino. Riceviamo frequentemente richieste da Giappone, Cina, Brasile e Australia. 

Sul lungo termine, il nostro obiettivo è quello di far crescere l'attività attraverso le nostre relazioni uniche e le allocazioni di vini per collezionisti, sia del Vecchio che del Nuovo Mondo, internazionali e nazionali. Ci sono persone che spendono ancora centomila dollari all'anno in vino. Vogliamo essere l'azienda a cui si affidano per rifornirsi dei vini da collezione che cercano.

Finirò con una riflessione. Una delle cose che mi entusiasmano del futuro della nostra attività è quello che è successo la scorsa estate. Abbiamo avuto una svendita di tre giorni di fine estate e si è rivelata la nostra maggiore vendita di sempre. Prevedevamo un incasso di 150.000 dollari, ma abbiamo più che raddoppiato tale importo e quasi toccato i 315.000 dollari. In un giorno, abbiamo elaborato oltre 100.000 dollari in carte di credito. È stata una giornata senza precedenti. Inoltre, il fatto che il sito web sia stato in grado di sostenere quei volumi senza alcun problema è stato bellissimo. Non ce l'avremmo mai fatta senza la piattaforma BigCommerce.

"Inoltre, il fatto che il sito web sia stato in grado di sostenere quei volumi senza alcun problema è stato bellissimo. Non ce l'avremmo mai fatta senza la piattaforma BigCommerce".Jon Morgan, IT Project Manager, Woodland Hills Wine Company

Altre storie di successo

Exxel Outdoors

Exxel Outdoors

Leggi la loro storia
Silent Pool Distillers

Silent Pool Distillers

Leggi la loro storia