Toolsaver potenzia le sue esperienze B2B e B2C con BigCommerce

Scopri quanto è flessibile, conveniente e affidabile la piattaforma di BigCommerce, e perché l'abbiamo costruita così.

965 Cd - marzo 2020 - Immagini del caso di studio Toolsaver Laptop Mt@2X

19.9%

di aumento degli ordini

23.5%

di aumento delle entrate

3%

di aumento dell'AOV

Le metriche di performance si confrontano tra il 1° gennaio 2021 - 31 dicembre 2021 e il 1° gennaio 2022 - 31 dicembre 2022.

Da un piccolo negozio di ferramenta all'e-commerce passando per eBay

Toolstop ha fatto molta strada dal 1965. All'inizio, Toolstop era un piccolo negozio di ferramenta nel Regno Unito, ma dopo aver lanciato il suo primo sito di e-commerce nel 2007, l'azienda è cresciuta rapidamente nel Regno Unito e all'estero.

Sebbene Toolstop abbia iniziato nel mercato B2C, l'azienda aveva anche molti clienti che rivendevano i suoi prodotti, senza contare le forti relazioni con molti dei principali fornitori di utensili elettrici, tra cui Makita, DeWalt e Bosch. Con la crescente domanda di vendita all'ingrosso, Toolstop ha presto lanciato un nuovo marchio, Toolsaver, per supportare le sue operazioni B2B.

Anche se all'epoca gli ordini B2B venivano elaborati manualmente al telefono o via e-mail, Neil Bruce, responsabile ecommerce di Toolsaver, aveva la visione di un sito B2B unico, costruito su una piattaforma sofisticata - ed è qui che interviene BigCommerce.

Da quando ha lanciato Toolsaver su BigCommerce - e Toolstop subito dopo - l'azienda di famiglia è diventata sempre più forte, fornendo un servizio di altissima qualità ai rivenditori di utensili di tutto il Regno Unito.

LA SFIDA


Lacune funzionali con Magento.

Dopo aver lanciato il suo sito B2C, Toolstop, prima su Joomla con l'aiuto di un'agenzia di sviluppatori, Bruce e il suo team hanno deciso di riformattare a Magento. Tuttavia, non solo la costruzione è stata un processo estremamente lungo, ma l'azienda ha anche scoperto che Magento presentava alcune complessità e limitazioni di funzionalità non necessarie. A causa di queste lacune, Toolstop ha subito un calo del traffico organico, del traffico diretto e delle entrate dopo il lancio nel 2017.

Inutile dire che il passaggio a Magento ha comportato troppi compromessi e, nel giro di pochi mesi, Toolstop ha deciso che era arrivato il momento di cercare una piattaforma più adatta alla sua attività.

"Volevamo avere un maggiore controllo del nostro sito e coinvolgere i nostri sviluppatori, in modo da non dipendere esclusivamente da agenzie esterne", ha detto Bruce.

"Non appena abbiamo iniziato a costruire il sito, ci siamo resi conto che BigCommerce era una piattaforma così facile da usare".

NEIL BRUCE, DIRETTORE E-COMMERCE, TOOLSAVER

LA SOLUZIONE

Toolsaver trova apertura con BigCommerce.

Fortunatamente, all'epoca, Bruce e il suo team erano coinvolti nella comunità dell'ecommerce scozzese e avevano parlato con diversi commercianti che utilizzavano BigCommerce per la vendita all'ingrosso. Sebbene Toolstop avesse preso in considerazione anche Shopify, il team ha scoperto che BigCommerce offriva la facilità d'uso e la funzionalità B2B di cui aveva bisogno per diventare digitale con il lato B2B della sua attività, Toolsaver. Quindi, avendo un po' di tempo a disposizione durante il Natale del 2018, Bruce ha costruito il sito web Toolsaver su BigCommerce, vi ha esportato i prodotti Toolstop e, nel giro di pochi giorni, ha avuto un sito web che poteva facilmente iniziare a effettuare transazioni.

"Non appena abbiamo iniziato a costruire il sito, ci siamo resi conto che era una piattaforma molto facile da usare", ha detto Bruce.

Subito dopo aver testato le acque con Toolsaver, l'azienda ha deciso di lanciare Toolstop anche su BigCommerce.

"Uno dei fattori principali è stato che BigCommerce aveva un'architettura API così aperta. Ci ha permesso di assumere persone interne in grado di sviluppare sistemi che si integrassero perfettamente con la piattaforma BigCommerce", ha detto Bruce.

Grazie all'apertura e alla connettività della piattaforma, Toolsaver è stata in grado di costruire SKUPAL, un prodotto interno che funge da PIM ma gestisce anche offerte e promozioni. Inoltre, l'azienda ha lanciato il suo sistema di gestione del magazzino, che si integra direttamente con BigCommerce e con il sistema ERP di Toolsaver, Sage 200. Così, quando i clienti effettuano gli ordini attraverso il sito web di Toolstop o Toolsaver, questi ordini confluiscono nell'ERP e vengono inviati agli scanner portatili del magazzino. In questo modo, i dipendenti del magazzino possono assicurarsi che ogni ordine venga scansionato e spedito in modo accurato, contribuendo a eliminare gli errori e i resi.

Raggiungere più clienti con la vendita omnichannel.

Oltre all'architettura API aperta della piattaforma, Toolsaver si è rivolta anche al mercato delle applicazioni di BigCommerce per trovare gli strumenti giusti per potenziare le funzionalità del suo sito web. Una delle applicazioni più redditizie per Toolsaver e Toolstop è stata Feedonomics, una piattaforma di gestione dei feed di dati a servizio completo.

"Feedonomics è stato un ottimo strumento per noi, in termini di trasmissione di informazioni sui prodotti a siti come Google Shopping e Facebook", ha spiegato Bruce. "È molto più unito e connesso, quindi è molto più facile estrarre i dati dal sito di commercio e poi trasformarli per qualsiasi esigenza".

Inoltre, dato che circa un terzo dei suoi ordini arriva attraverso i marketplace, come Amazon o eBay, Toolstop utilizza Codisto anche per la gestione omnichannel. L'applicazione non solo consente a Toolstop di inserire i prodotti su Amazon ed eBay e di impostare prezzi diversi da quelli del proprio sito, ma permette anche a Toolstop di gestire ogni ordine allo stesso modo, indipendentemente dalla sua provenienza.

"Una volta che un ordine viene effettuato su un marketplace, l'ordine torna direttamente nell'amministrazione di BigCommerce. E, come ho detto prima, tutto ciò che entra nell'amministrazione di BigCommerce viene automaticamente inserito in Sage 200 e nel sistema di gestione del magazzino", ha detto Bruce. "Quindi significa che ogni ordine viene gestito e trattato esattamente allo stesso modo".

Applicazioni in evidenza:

  • PIM: SKUPAL

  • ERP: Sage 200

  • Gestione degli ordini: Duoplane

  • Omnicanale: Feedonomics, Codisto

  • Marketplace: Instagram Shop, Facebook Shop, Amazon, eBay, Google Shopping, TikTok Shop

  • Recensioni dei clienti: TrustPilot

  • Prodotto Zoom: Magic Zoom Plus

  • Spedizione & Adempimento: ShipperHQ, Printout Designer

  • Gestione catalogo e ordini: InStockNotify

  • Email marketing: Klaviyo

  • Costruttore di pagine: Shogun

  • Merchandising: Klevu, Native Recommender

  • Servizio clienti: eDesk

"Feedonomics è stato un ottimo strumento per noi, in termini di trasmissione delle informazioni sui prodotti a siti come Google Shopping e Facebook".

NEIL BRUCE, DIRETTORE E-COMMERCE, TOOLSAVER

"Uno dei fattori principali è stato che BigCommerce aveva un'architettura API così aperta. Ci ha permesso di avere al nostro interno persone in grado di sviluppare sistemi che si integrassero perfettamente con la piattaforma BigCommerce".

Neil Bruce, Responsabile Ecommerce, Toolsaver

965 Cd - marzo 2020 - Immagini del caso di studio Toolsaver Tablet Mt@2X

IL RISULTATO


Una piattaforma flessibile che alimenta il B2C e il B2B.

Da quando è passato a BigCommerce nel 2019, Toolsaver e Toolstop hanno visto solo successi. Con BigCommerce che alimenta entrambi i suoi marchi B2C e B2B, l'azienda di utensili ha trovato la flessibilità per gestire tutte le sue operazioni commerciali sotto un unico tetto.

"Il sito web Toolsaver sta realizzando vendite per circa 700.000 sterline al mese, e questa è solo una piccola parte della nostra attività B2B", ha detto Bruce. "Tre anni dopo, la crescita è stata piuttosto costante".

Infatti, confrontando le metriche di performance del 2022 con quelle del 2021, l'azienda ha registrato un aumento del 19,9% degli ordini, del 23,5% dei ricavi e del 3% dell'AOV.

GUARDANDO AVANTI

Costruire una presenza nazionale.

Quindi, cosa c'è di nuovo per Toolstop e Toolsaver?

Secondo Bruce e il suo team, il loro obiettivo principale è quello di far crescere il lato wholesale della loro attività.

"La vendita al dettaglio è ancora una parte massiccia della nostra attività, ma è più competitiva, è spietata, rende molto meno e ora è più costoso pubblicizzare i prodotti", ha spiegato Bruce. "Abbiamo toccato i negozi di ferramenta locali, ma riforniamo anche i grandi rivenditori online, lasciando che siano loro ad occuparsi della vendita al dettaglio dei prodotti, mentre noi ci limitiamo a venderli all'ingrosso".

Nel far crescere la propria attività di vendita all'ingrosso, Toolsaver intende rivolgersi a un maggior numero di commercianti nazionali, in particolare a quelli con oltre 50 filiali.

"Entrare in queste aziende nazionali è un modo semplice e veloce per far crescere l'attività, piuttosto che avere a che fare con gli indipendenti che comprano di bocca in bocca", ha detto Bruce. "Questi ragazzi comprano per rifornire i loro scaffali e sono in grado di spendere di più".

Quindi, mentre Toolsaver va avanti, BigCommerce continuerà a fornire l'apertura, la connettività e la flessibilità per sostenere l'azienda nei suoi sforzi nazionali.

Pubblicato: Febbraio 2023

See More On These Topics

More Stories of Success

Read Case StudyMiniatura del caso di studio suo 1 5x

Forniture di utensili industriali

Read Their Story